L’enigma perfetto

Due uomini in una stanza incatenati ad un muro, uno di fronte all’altro. In mezzo un cadavere. Non ricordano nulla e, soprattutto, non sanno come siano finiti in quella situazione: non si conoscono. Sono prigionieri di un pazzo che li sfida ad una scommessa agghiacciante: per avere salva la vita, devono uccidere, entro otto ore, chi gli sta di fronte. È solo l’inizio di «Saw l’enigmista» uno dei più bei rompicapi cinematografici delle ultime stagioni, autentica rivelazione che merita di essere recuperata in dvd. Per una volta, la parte più interessante degli extra è quella con le interviste a regista e sceneggiatori perchè, in un certo modo, viene svelato il segreto del successo, ovvero come è possibile trasformare, solo con le idee, un film con un budget molto limitato e girato in 18 giorni, in una delle pellicole più accattivanti ed incisive degli ultimi tempi. Insomma, un prezioso documento per chi fa scuola di cinema o aspira a dare una svolta alla propria carriera cinematografica. Proprio il fatto delle riprese concentrate in un così breve lasso di tempo ha influito sul «making of», un po’ scarno, presente nel disco. Ma anche questo è un segnale di come il successo di Saw abbia piacevolmente sorpreso e travolto, per primi, gli stessi produttori.