L’Enpa di Savona alla Turchia: «Anche i polli hanno un’anima»

Non far soffrire inutilmente i polli che vengono soppressi per l’influenza aviaria in Turchia: è l’invito rivolto dall’Ente nazionale protezione animali di Savona in un appello ai cittadini a scrivere lettere di protesta all’ambasciata turca in Italia. «Nella civiltà del terzo millennio - scrive l’Enpa - l’uomo non ha alcun riguardo per la morte di esseri viventi che provano dolore e hanno vita sociale e affettiva (la scienza lo ha dimostrato anche per le galline); e non fa nessuno sforzo per garantirgli un trapasso meno traumatico cercando altri sistemi di soppressione, tutti molto meno dolorosi della lenta asfissia sotto terra»