L’epopea di Johnny Cash con una grande Whiterspoon

Tempo di biopic sulle star della musica: dopo essersi commossa seguendo la parabola di successo, dannazione e catarsi dell'eroe del soul Ray Charles (in Ray di Taylor Hackford), l'America mantiene umido il fazzoletto con Walk the line: questa volta, chi sopravvive alla musica e a se stesso è Johnny R. Cash, icona del rock'n'roll prima maniera e del country americano, rigorosamente bianco, degli anni '60: quello, insomma, che ti raccontava della dura vita in prigione, ma senza perdere mai la piega della camicia a scacchi, o la fissità del ciuffo impomatato. Il film diretto dal versatile James Mangold (un tipo capace di passare dallo zucchero del romantico Kate & Lepold al sangue copioso del thriller Identity), ci racconta tutto per filo e per segno, attraverso il sonnolento e sofferente viso del pur bravo Joaquin Phoenix, che per diventare Cash ha fatto di tutto: ha cantato, suonato e assunto i tic della rockstar. Ma a rubargli la scena è la Reese Whiterspoon che non ti aspetti, nel ruolo della cantante e amante June Carter: un Oscar per lei. Il dvd offre audio italiano e inglese (dd 5.1), sottotitoli analoghi e validi extra: 7 scene tagliate, un trailer e il commento audio al film del regista.

WALK THE LINE - Fox Home Entertainment - Euro 23,50