L’erede di José Aznar

Mariano Rajoy Brey, 53 anni, capo del Partito popolare e dell’opposizione spagnola, non ha lo smalto del suo predecessore, José Maria Aznar. Sposato, due figli, detiene un primato: ha 24 anni diventa il più giovane notaio spagnolo. Ai lucrativi introiti derivanti da atti di vendita e testamenti preferisce la politica, si iscrive ad Alleanza popolare e, a 26 anni, viene eletto parlamentare dell’Assemblea nazionale della Galizia, la sua regione. Nel 1989 entra nel Parlamento nazionale, a Madrid. Aznar lo nota e lo nomina ministro dell’Amministrazione pubblica. Sarà poi titolare dei dicasteri della Presidenza del Consiglio e degli Interni. Quale responsabile della sicurezza colleziona successi nella lotta al terrorismo basco. Quando Aznar decide di ritirarsi a vita privata, Aznar gli succede alla guida del Pp. Zapatero, però, lo mata alle elezioni del 2004. Se perderà ancora, gli converrà andare in pellegrinaggio a Santiago de Compostela, sua città natale.