L’eroina fa strage Cinque vittime durante le feste

La droga ha fatto cinque morti a Natale. Dalla notte del 23 dicembre, fino al mattino del 25, cinque uomini sono stati uccisi dall'eroina. I cadaveri di questi tossicodipendenti, sono stati trovati tutti nel Napoletano: a Casandrino, all'interno di un'auto, a Cicciano, in una abitazione, a Monte di Procida, in una casa, a Torre del Greco, a terra in una piazza del centro e a Ercolano, su un marciapiede. Una strage dell'eroina di queste dimensioni, ha un solo precedente a Napoli e risale a circa un quarto di secolo fa, quando, in un solo giorno, morirono 4 tossicodipendenti. All'indomani di quella tragedia, nacquero le «madri coraggio antidroga». Le vittime di Natale, tranne un extracomunitario dell'India, erano tutte napoletane e avevano un'età compresa tra i 27 e i 50 anni. Gli investigatori stanno cercando di chiarire se i tossicodipendenti si siano iniettati nelle vene eroina appartenente alla stessa partita di droga. È comunque scattata la caccia ai pusher che hanno venduto la droga killer, probabilmente tagliata male.