L’esame di guida sotto accusa «Non insegna la sicurezza»

Uno dei quattro punti sui quali si basa la riforma del Codice della strada è la formazione dei neopatentati. Attualmente i corsi mirano più a insegnare come superare l’esame piuttosto che a guidare in sicurezza. A questo proposito, le riforme proposte dal ministero dei Trasporti parlano ancora genericamente di investire sulla formazione. Resta da chiarire se si intende raggiungere i livelli dei corsi professionali di guida sicura, con esercizi in circuito e simulazioni di situazioni estreme. In questo caso, infatti, i costi lieviterebbero sensibilmente.