L’esordio vincente del Cagliari di Donadoni inguaia Iachini

FUORI I MIGLIORI Ubaldo Righetti (59’ Italia-Turchia under 21, mercoledì Raitre): «Nella Turchia è uscito il giocatore di spessore di Emre, che passava tra i suoi piedi tutto il gioco».
NOMEN OMEN Ubaldo Righetti (61’): «Crescenzi è cresciuto in questo secondo tempo».
PROFESSIONE ATTACCANTE Ubaldo Righetti (79’): «Borini è molto bravo anche con i piedi».
PIU’ CHIACCHIERE MENO FATTI Ubaldo Righetti (80’): «I giocatori si parlano molto: questo diventa fondamentale per il gioco del calcio».
ALTRO CHE LE KESSLER Beppe Dossena (26’ Italia-Romania, mercoledì Raiuno): «Guarda Balotelli, che escursione di gamba».
CORTESE COME TYSON Bruno Gentili (44’): «Ne ha messi giù due Ranocchia, saltando con estrema correttezza più in alto di tutti».
CHI L’AVREBBE DETTO Alessandro Antinelli (44’): «Credo che Tardelli non ci tenga a far male in questa ultima uscita del 2010».
QUI LO DICO E QUI LO NEGO/1 Bruno Gentili (82’): «Corner di Pirlo, gol! Quagliarella ha sfiorato il pallone con la fronte e l’Italia se non altro pareggia. Rivediamo il tocco di Quagliarella: poi c’è stata anche una leggera deviazione». Beppe Dossena: «Leggera mica tanto, determinante». Gentili: «Sì, nettissima deviazione. Non possiamo attribuire il gol a Quagliarella, troppo netta la deviazione».
TRA PLATONE E KANT Christian Panucci (66’ Roma-Udinese, sabato Sky Sport): «La verità è quando entri in campo».
QUI LO DICO E QUI LO NEGO/2 Massimo Tecca (80’): «Calcio di punizione in favore dell’Udinese. C’è un giallo per Burdisso. Giallo per Burdisso. Rosso, scusate, rosso naturalmente, cartellino rosso per Burdisso che è stato espulso. Rosso diretto per Nicolas Burdisso. Non era ammonito, è stato espulso. Rosso diretto per l’argentino Burdisso». Christian Panucci: «Adesso rivediamo il replay, in diretta non si è visto niente».
TUTTI PER UNO Beppe Bergomi (5’ Milan-Fiorentina, sabato Sky Sport): «In questa azione abbiamo visto come i giocatori, in questo caso Cerci, stringe verso il centro».
M’ILLUMINO D’IMMENSO Fabio Caressa (39’): «Ci sarà un po’ di recupero in questo primo tempo che volge al disìo, visto che mancano cinque minuti». (44’): «Zlatan Ibrahiiiimovic! Quando i fiori spuntano anche dalle pietre».
ARRIVI E PARTENZE Beppe Bergomi: (40’): «Non ti devi mai muovere prima che parte la palla».
QUI LO DICO E QUI LO NEGO/3 Beppe Bergomi (69’): «L’arbitro poteva anche lasciar correre. No, ha fatto bene, il fallo c’è».
LA PALICE ERA UN DILETTANTE Riccardo Gentile (18’ Genoa-Juventus, domenica Sky Sport): «Juventus in vantaggio; si sblocca una partita che era bloccata».
IL NOME MIO NESSUN SAPRÀ Aldo Biscardi (Quelli che il calcio, domenica Raidue): «Nella Juve è entrato in campo Salia, qui ci vuole un po’ di tempo, Saliamidicic, Saliamid». Carlo Pistarino: «Gli hanno dato il codice fiscale del giocatore e lui crede che sia il nome».
MICA TANTO Marco Cattaneo (28’ Chievo-Inter, domenica Diretta Gol Sky): «L’Inter sembra sull’orlo del baratro. No, forse è un po’ esagerato».
QUI LO DICO E QUI LO NEGO/4 Luca Boschetto (63’ Catania-Bari): «Gomez! Catania in vantaggio, secondo gol dell’argentino in campionato! Ma il gol è stato annullato».