L’esperimento In tv dai banchi, quindici istituti vanno «in onda»

Ripetitori sui tetti delle aule, e sul piccolo schermo contenuti video, spot, documentari e quant’altro prodotti interamente dagli studenti: sta per muovere i primi passi la «Tv delle scuole», un canale che metterà in rete 15 istituti superiori di Milano e provincia e trasmetterà in analogico, sul canale 36, in digitale e in streaming su internet.
L’iniziativa è stata illustrata ieri a Milano durante la conferenza di presentazione del salone «Le scuole fanno scuola», a Fieramilanocity il 13 e il 14 marzo.
Proprio i due giorni di fiera, ha spiegato Giacomo Merlo, preside dell’Itsos Albe Steiner, saranno l’occasione per fare dei test e produrre contenuti, mentre le prime prove di trasmissione dovrebbero avvenire d’estate per partire poi a regime a settembre. L’istituto Steiner è il capofila dell’iniziativa e ospiterà la redazione centrale della tv, filtrando i contenuti. «Si tratta di un esperimento - ha detto Merlo - che credo non abbia ancora equivalenti in Italia». «La forma legale - ha spiegato l’assessore provinciale all’Istruzione Giansandro Barzaghi, che sostiene l’iniziativa - sarà un consorzio di varie autonomie scolastiche».