L’estate dei musei tra concerti mostre e aperitivi

La cultura si prepara all’estate e anche quest’anno i musei cercano di proporre programmi di intrattenimento per fornire alternative agli happy hour e ai festival e trascinare giovani e famiglie nei chiostri e nelle terrazze, tra scampoli di mostre e collezioni mai sufficientemente viste.
MUSEO DIOCESANO
Luglio ripropone ad un esempio un appuntamento quantomai gradito soprattutto ai giovani, offerto dal Museo Diocesano di corso di Porta Ticinese. A partire da martedì tornano le «Sere d’Estate», con il museo chiuso di giorno e aperto gratuitamente dalle 19 alle 24. Per nove settimane, tutte le notti, oltre alle mostre il Museo propone una serie di eventi tra concerti di classica, jazz, conferenze e performance. Si va dagli standard jazz eseguiti da «KoineJazz» (5 luglio), ai fiati del sestetto «SaXT e T!» (12 luglio), al «Sp Trio feat» (19 luglio), al tango moderno del Quartetto Afea (2 agosto), per giungere ai recital di piano di Alice Baccalini (26 luglio), Yoshifumi Morita (9 agosto) e Jacopo Sandionigi (23 agosto) e alla serata dedicata alla musica da camera (26 agosto). Il mercoledì, un ciclo di conferenze tenute da giornalisti e critici d'arte, focalizzerà l'attenzione sulla figura di Leonardo da Vinci; il 6 luglio, Marina Mojana parlerà della Vergine delle Rocce; Marco Carminati incentrerà il suo intervento su Storia e peripezie del Cenacolo (13 luglio); Stefano Zuffi approfondirà le tematiche relative a Leonardo e il mondo della natura. Il sabato, infine, le «Sere d'Estate» intratterranno i più piccoli con una serie di iniziative appositamente studiate per loro, come gli spettacoli di burattini o le animazioni, a cura di Ad Artem, per visitare il museo giocando con i più piccoli, grazie al Kit d'arte per le famiglie. In tutte le serate, sarà attivo un servizio di caffetteria, con happy hour a cura di California Bakery. Non mancherà ovviamente l’arte, con un ciclo di mostre tra cui spicca la personale di Giovanni Frangi (Milano 1959), uno dei maggiori esponenti della figurazione italiana odierna.
A «PALAZZO»
Luglio si apre con due mostre d’arte, una a Palazzo Reale e l’altra al Pac. La prima è la personale dello scultore svizzero Nag Arnoldi, che mercoledì presenta 50 sculture in bronzo, alcune monumentali, realizzate nell'arco degli ultimi trent'anni. La seconda si intitola «Materia prima», ovvero «l'Arte povera» in Russia, 116 opere realizzate con materie prime, pure, semplici e talvolta povere. È il filo conduttore che lega 26 artisti, da Aleksandr Brodsky a Leonid Sokov. All’aperto, invece, continua per tutta l’estate il ciclo di Concerti di Palazzo Marino: nell'elegante cortile rinascimentale della «casa dei milanesi», nell'anno delle celebrazioni per il 150° dell'Unità d'Italia, risuoneranno le note della Civica Orchestra di fiati che accompagnarono la storia del nostro Risorgimento (il programma sul sito www.comune.milano.it).
POLDI PEZZOLI
Il Poldi Pezzoli, invece, rilancia il suo «Aperitivo d’estate», appuntamento che si terrà tutti i mercoledì dalle 18 in poi sul terrazzo del museo, grazie alla collaborazione con Fondazione Cariplo e Camparisoda. Con 9 euro, oltre a visitare le collezioni del Museo fuori dal consueto orario di apertura, il pubblico potrà sorseggiare un aperitivo all’aperto su un bellissimo terrazzo nel cuore della città. Questo mercoledì, inoltre, in collaborazione con il Conservatorio di Milano, il Duo Colombo - Paletta, formato da Lorenzo Colombo e Maurizio Paletta, eseguirà brani jazz per marimba e vibrafono.
MUSEO DELLA SCIENZA
Anche il Museo della Scienza propone per il periodo estivo un calendario speciale dedicato soprattutto ai bambini, con giochi, esperimenti, attività e momenti di relax. Nell'«Area Lettura» organizzata in Sala delle Colonne il pubblico potrà rilassarsi sfogliando libri o cataloghi, navigare su internet e consultando il sito web del Museo, mentre nell'area Museo in Gioco nello Spazio Olona i più piccoli in compagnia delle loro famiglie potranno partecipare a divertenti giochi e mettere alla prova le proprie abilità. Durante la settimana il Museo propone un programma di visite guidate alla Galleria Leonardo e ai Trasporti, coinvolgenti esperimenti scientifici e incontri speciali con oggetti insoliti delle nostre collezioni. Nei weekend, inoltre, le due aree restano aperte e il museo propone tante iniziative nei laboratori interattivi insieme agli animatori scientifici.