L’Estival Jazz di Lugano al via Al Jarreau e Gal Costa fra i big

Diciotto concerti per le strade: presente anche la world music

Elisabetta Pisa

L’estate luganese è sempre più vivace. La cittadina ticinese a un’ora da Milano ospiterà nei prossimi due mesi una settantina di appuntamenti gratuiti tra concerti, spettacoli di cabaret, proiezioni cinematografiche a cielo aperto, momenti letterari e spettacoli teatrali anche per bambini.
Un turbinio di eventi che renderanno Lugano un vero e proprio palcoscenico: le strade, le piazze, il lungolago e il parco Ciani faranno da cornice all’attività culturale della città. Il clou sarà costituito da Estival Jazz, la manifestazione che offre uno spaccato di diversi generi musicali: dal jazz alla world music fino agli artisti che hanno fatto la storia del rock.
Diciotto i concerti in programma (www.estivaljazz.ch). L’apertura del festival è affidata venerdì a Mendrisio a un esponente della nuova generazione di musicisti, Richard Bona, bassista e cantante camerunese. Sabato, 1° luglio sarà la volta di Mike Stern, il chitarrista di Boston con la sua band e con i suoi virtuosismi. Dopo la parentesi mendrisiense, Estival Jazz si sposterà a Lugano in piazza Riforma con alcuni grandi della musica, tra cui Al Jarreau (6 luglio), con il suo stile unico e innovativo, che gli è valso cinque Grammy’s Award e Gal Costa (7 luglio), cantante brasiliana, per la quale hanno scritto autori del calibro di Caetano Veloso e João Gilberto.
Il gran finale (8 luglio) vedrà quali protagonisti la band degli anni '70 degli Yellowjackets, con la loro musica fusion, frutto del mix di blues, pop, R&B e jazz; Eric Burdon, leader del gruppo The Animals, che nel 1964 riportò al successo mondiale The House Of The Rising Sun con una nuova versione della canzone; e George Clinton, re del Pure Funk.
Ma la città ticinese inizierà a vivacizzarsi già da mercoledì, 28 giugno, quando prenderà il via EstivaLugano. Così si chiama la manifestazione, che ha un programma più nutrito rispetto alle precedenti edizioni, con l’aggiunta di 18 appuntamenti per bambini e di testivaL, cinque incontri con le lettere e le letture, di cui sono un esempio Apologia di Socrate di Platone di e con Carlo Rivolta (14 luglio), On The Beach, monologo di Luca Doninelli con Andrea Carabelli e Novecentocomico con Andrea Carabelli e Giorgio Sciumé (28 luglio).
Sarà comunque il cinema a inaugurare il ciclo di eventi il 28 giugno: al parco Ciani verrà proiettato Midnight di Mitchell Leisen (La signora di mezzanotte, Usa, 1939), la prima delle pellicole degli anni Trenta-Quaranta in programma oltre ai due appuntamenti col cinema muto e alcuni film del festival di Locarno.
Ci sarà spazio anche per il teatro (Pasticceri Io e mio fratello Roberto di e con Roberto Abbiati e Leonardo Capuano; Rapsodia per giganti ovverosia volteggi per trampolieri tra mito e fiaba, Trickster Teatro), per la musica (Ray Daytona and Googoobombos, band italiana di garage-surf, Kid Combo con musica wild country’n’roll, e Chorus Band, orchestra vocale a cappella).