L’«eterno ritorno» diventa dialogo

Alla Casa della Poesia alla Palazzina Liberty (largo Marinai d'Italia), questa sera alle 20,45, si tiene la prima festa Mitomodernista a cura del poeta Tomaso Kemeny. A oltre dieci anni dalla nascita, il movimento che si propone di riportare simboli, miti e archetipi nel presente come chiave di interpretazione della realtà, torna sulla scena animato dal medesimo entusiasmo degli esordi all'insegna del «fight for beauty». L'appuntamento, che vede dialogare alcuni importanti nomi della poesia italiana contemporanea (Mario Baudino, Giuseppe Conte, Rosita Copioli, Gabriella Galzio, lo stesso Tomaso Kemeny, Massimo Maggiari, Angelo Tonelli) con alcuni grandi musicisti (Alberto Morelli e Franco Parravicini dei Dissòi Logoi, Xabier Iriondo ex Afterhours), è un evento importante nella storia letteraria italiana degli ultimi anni. Titolo emblematico della serata: «L'eterno ritorno alla vita e al mito - Lotta fra tenebra e luce nell'imminenza del solstizio». Info 02.89690086; 338.9928288; www.lacasadellapoesia.com.