«L’etnico è gradito»

Sapete che ogni giorno vengono scaricate 10mila casse di coriandolo nel nostro Ortomercato? Basterebbe questo per dimostrare che l'aumento degli stranieri in città ha influito anche sulla distribuzione delle merci. «Il cibo etnico piace ai milanesi», racconta il siriano Al Taiar, titolare del raffinato «Aladino» di via Maiocchi, specializzato in cucina siriano-libanese. «Prima di aprire questo locale, ho fatto lo chef per anni in città: era difficile trovare la menta o il coriandolo. Oggi ci sono più distributori». Ma Al Taiar preferisce andare di persona in Siria a recuperare le spezie più pregiate.