L’euforia di Spalletti «Questa vittoria ci darà entusiasmo»

«Nel 1° tempo loro giocavano bene, a noi non riusciva nulla Fondamentale questa rimonta»

La Roma resta aggrappata alla Champions League prendendo in mano finalmente il suo destino dopo un’ora orribile nel corso della quale è stata sull’orlo dell’eliminazione. Vittoria in rimonta a Bordeax con gol dell’ex milanista Gourcuff (sul quale Doni non è parso ineccepibile) nel primo tempo e ripresa tutta giallorossa con gol di Vucinic di testa su angolo di De Rossi e doppietta di Baptista (punizione perfetta e tap-in al volo). Soddisfatto a fine partita Spalletti, convinto del potere taumaturgico del successo di ieri: «Vincere è la miglior medicina per ricreare un po’ di quell’entusiasmo di cui abbiamo bisogno. Noi non abbiamo calciatori che sotto l’aspetto della lotta riescono a essere determinanti, ma giocatori tecnici, che hanno bisogno di entusiasmo». Poi l’analisi: «È stata una partita difficile - ha iniziato il tecnico di Certaldo - perché nel primo tempo loro giocavano bene e a noi non riusciva niente. Aver recuperato questa partita è stato veramente importante». Quindi i complimenti a Baptista. «È arrivato all’ultimo momento, poi è andato in nazionale, si è allenato poco. Da adesso può essere decisivo. Questi due gol gli serviranno moltissimo». Anche se poi il gol decisivo è stato quello di Vucinic: «Ha cambiato completamente la partita, i ragazzi hanno iniziato a credere di potercela fare e si è vista una squadra più libera, i giocatori si prendevano responsabilità». Partita della svolta? «Può essere una partita che ci dà sprint, però il Cluj che ha pareggiato con il Chelsea dimostra di essere una squadra vera e noi dovremo andarci a guadagnare la qualificazione là».