«L’euro frena la crescita dell’Europa»

L’euro ha deluso, non funziona come si sperava e ha rallentato la crescita della nuova Europa. Ad avanzare dubbi e perplessità, sulle pagine del Financial Times, è il vicepresidente della Banca centrale europea Lucas Papademos: «Le divergenze osservate nei vari Stati membri sono la conseguenza di fattori strutturali». La Bce teme che l’euro abbia danneggiato la crescita. Questa tesi è sostenuta anche dalla Banca d’Inghilterra e preoccupazioni per l’euro sono state espresse anche dagli Stati Uniti.