L’euro non frena: è ancora record

Euro senza freni. La moneta unica ha toccato ieri un nuovo record arrivando fino a 1,4269, nuovo record storico. Il presidente dell’Eurogruppo, Jean-Claude Juncker ha invitato gli Stati Uniti a prendere misure concrete per rafforzare il dollaro. A deprimere ulteriormente il biglietto verde sono stati i dati macro Usa. Hanno deluso il modesto incremento in agosto (+0,2%) delle spese per costruzioni dopo il calo (per altro ritoccato in senso negativo a -0,5%) accusato nel mese precedente e l’inattesa flessione della fiducia dei consumatori in settembre. L’andamento dei redditi e dei consumi privati hanno rivelato un andamento dei prezzi più contenuto delle aspettative. Ne è emerso uno scenario, secondo gli analisti, ancora più favorevole a un nuovo taglio dei tassi Usa.