L’euro rafforza il bund

L’avvio delle contrattazioni del nuovo anno sui mercati dei titoli di Stato è avvenuto su basi sostenute, grazie alla forza dell’euro. Il bund si è rafforzato sopra quota 116 in crescita di 31 tick; tra i btp i trentennali tengono a fatica i livelli di fine dicembre. L’anno appena iniziato si presenta attivo in quanto ad emissioni corporate e lo confermano i rating: per Bologna e per la Regione Valle d’Aosta, Standard & Poor’s conferma «A+» stabile, mentre per Basilicata Moody’s ha alzato il rating da «A1» ad «Aa3».