L’Euro Samp firma il pokerissimo

Meglio di così, il secondo viaggio in Europa della Sampdoria di Walter Mazzarri, non poteva cominciare: 5-0 contro il Kaunas, Bonazzoli e Cassano con una doppietta e Fornaroli quasi allo scadere e i blucerchiati che mettono una seria ipoteca sul passaggio al secondo turno di Coppa Uefa. Il tecnico, tra le altre cose, ha trovato anche la coppia d'attacco per la partita contro il Chievo, rispolverando il bomber bolognese e sperando di aver risolto il problema del giocatore da affiancare al fantasista di Barivecchia. Il ritorno del 2 ottobre a questo punta diventa una semplice formalità.
Mirante: voto sv. Assolutamente inoperoso contro un Kaunas che si rivela ben poca cosa. La prima vera parata al 25' della ripresa.
Lucchini: voto 6. Bravo a chiudere, ma sulla destra manca la spinta di Campagnaro. In crescita dopo l'infortunio alla caviglia ma in questa carenza di difensori Mazzarri fa bene a tenerselo stretto.
Gastaldello: voto 6,5. Puntuale negli anticipi, sempre prezioso.
Bottinelli: voto 6. Si riscatta dopo la prova con la Lazio, senza dimenticare il diverso valore degli avversari. Passo in avanti ma da rivedere domenica in campionato.
Stankevicius: voto 6. Nell'asse con Lucchini all'inizio fa un po' fatica poi è bravo a difendere e ad impostare. Preciso nei controlli, meno puntuale nei cross.
Sammarco: voto 6,5. Si vede meno rispetto al solito nel dialogo con Cassano ma è bravo a tenere la posizione e a far salire la squadra.
Palombo: voto 8. Che regista! Da Pirlo, dopo la maglia della Nazionale nell'ultima gara con la Georgia, deve avere ereditato anche il piede: al 10' da venticinque metri coglie una traversa che grida vendetta. Lancia Cassano solo davanti al portiere un'infinità di volte, fino a quando il numero 99 riesce ad insaccare il gol del 3-0. I suoi calci d'angolo sono sempre tagliati e pericolosi.
Delvecchio: voto 6,5. È la sorpresa della serata, con Mazzarri che lo preferisce a Franceschini per dare più peso all'attacco della Samp. Sfiora il gol al 7' con una «ciabattata» di destro, manca un po' in precisione ma la sua forza fisica anche ieri è stata determinante. Nella ripresa si mangia un gol clamoroso.
Pieri: voto 6 (1' st. Ziegler 6 senza infamia e senza lode). Macina il solito gioco senza rischiare nulla, andando spesso in aiuto a Bottinelli e alla difesa. Una garanzia.
Cassano: voto 8. Al 5' viene subito avvertito con una brutta entrata sulla caviglia ma non si lascia affatto intimorire. Tutte le palle più pericolose partono dalle sue giocate, pennellate alla perfezione grazie alla collaborazione di Palombo, che trova ad occhi chiusi. Diventa un po' lezioso, fino a quando lascia sul posto un difensore del Kaunas e torna al gol anche in Coppa Uefa (l'ultimo in Roma-Strasburgo il 24 novembre del 2005). La doppietta personale arriva direttamente da un calcio di punizione al 12', con una pennellata che si infila alla destra del portiere. Fantantonio è tornato. (13' st Fornaroli: voto 7 all'esordio in una partita che, sul 4-0, è facile facile, ma dimostra di avere già gli spunti del campione inventando due prodezze alla cassano che non hanno fortuna. Non sbaglia, inceve il copo di testa allo scadere).
Bonazzoli: voto 7. La prima risposta a chi dice che è un ex giocatore arriva al 15' quando di testa spinge in rete il pallone del vantaggio blucerchiato. La seconda 5 minuti dopo, questa volta con un po' di fortuna, quando sigla la rete il raddoppio, dopo aver raccolto una deviazione fortuita di Delvecchio. Sfortunato nella ripresa quando il suo pallonetto finisce a lato.
Allenatore: Mazzarri: voto 7. Preferisce mandare in campo la migliore Samp possibile e non sbaglia. Questa volta le gambe ci sono ma il tecnico ritrova anche la testa della sua vecchia Samp. Ora manca solo il riscatto in campionato dopo lo scivolone dell'Olimpico.
Arbitro Tannerq (Inghilterra): voto 6,5. È un arbitro all'inglese, lascia correre ma non sbaglia nulla.