L’Europa frena, Usa ai massimi

Chiusura in ribasso per le Borse europee che non hanno approfittato del nuovo record storico messo a segno negli Usa dal Dow Jones, che ha superato nel corso della seduta la soglia dei 14mila punti. A deprimere i listini del Vecchio Continente è stato l’indice Zew - che misura le attese del settore finanziario tedesco sull’andamento dell’economia - sceso a luglio molto oltre le attese (a 10,4 punti dai 20,3 di giugno). A Parigi ha così ceduto lo 0,43%, mentre Francoforte lasciava sul terreno lo 0,83% e Londra lo 0,58%. Ha fatto eccezione Madrid (più 0,29%). Quanto ai settori, realizzi sui titoli minerari, per il calo del prezzo del rame così come i bancari e gli automobilistici, con Rolls Royce (meno 2,8%) dopo il report negativo di Crédit Suisse. In controtendenza Electrolux.