L’evento Di notte al museo e senza pagare

La luce della luna illumina i luoghi della Cultura. Per una notte. Quella del 16 maggio. È questa la sera in cui i musei dell’Urbe resteranno aperti fino alle due e gratuitamente si potranno ammirare sia le collezioni permanenti che 19 mostre temporanee tra le quali il Beato Angelico ai Capitolini, Alessandro Mendini all’Ara Pacis, Futurismo. Avanguardia - Avanguardie alle scuderie del Quirinale, Granet. Roma e Parigi, la natura romantica a villa Medici e in più alle 20 al museo Bilotti di villa Borghese è prevista l’inaugurazione dell’esposizione Mitografie che presenta le opere di maestri del Novecento e di artisti contemporanei che hanno interpretato il mito e la dimensione simbolica.
Sono 58 in totale gli spazi espositivi, pubblici e privati, che partecipano a questa manifestazione nata in diverse città europee nel 2005 alle quali quest’anno si aggiunge anche Roma. «Finalmente il Campidoglio aderisce all’iniziativa - sottolinea il sindaco Gianni Alemanno - credo sia un esperimento vincente per la città». In più i musei si trasformeranno anche in palcoscenici per diversi spettacoli: l’Esedra del Marco Aurelio ai Capitolini sarà la quinta per Un viaggio letterario tra le suggestioni della notte (alle 21) con Umberto Broccoli accompagnato al pianoforte da Luca Bernardini; la galleria nazionale d’Arte Antica di palazzo Barberini ospiterà un concerto, organizzato da Santa Cecilia, del Sestetto Stradivari (alle 22 e alle 23.45); la Centrale Montemartini, in collaborazione con il Teatro di Roma, proporrà L’abitudine all’energia tra antichità e futurismo, una visita guidata (alle 21, alle 22.30 e alle 24) dei suoi spazi in forma di lettura-spettacolo, nel segno dell’esplorazione marinettiana della velocità e delle macchine. E ancora i mercati di Traiano (alle 21.15 e all’1.45) faranno da cornice alla performance artistica Le dee di Roma e il mito dell’acqua, con la partecipazione di Vanessa Gravina affiancata dalla voce narrante di Paola Saluzzi e accompagnate dal Quartetto d’Archi Nova Amadeus, da Vinicio Colella al pianoforte e dal duo di danza del balletto di Torino.
Mostre, musica, spettacoli ma anche tre lectio magistralis: Creatività e follia di Umberto Galimberti al Museo nazionale romano di palazzo Altemps, alle 20.30; alla stessa ora, al museo Etrusco di villa Giulia Valerio Massimo Manfredi racconterà di come fin da quando ha l’uso della parola l’uomo tenda a tramandare la sua storia; e ai Capitolini, alle 22.30, Paolo Matthiae parlerà de I musei e l’universalità del patrimonio culturale.