L’ex Beatles? È morto da 40 anni...

Eppure c’è chi pensa che sia morto da anni. Paul McCartney in realtà se ne è andato da questa terra quasi quarant’anni fa, nel 1969, e da allora a sostituirlo in tutto e per tutto è un sosia. La prova sarebbe in una serie di indizi disseminati nelle canzoni e copertine dei Beatles. La morte molto presunta dell’ex Beatles figura da ieri nella Top ten delle teorie cospirazioniste stilata dalla rivista «Wired» attraverso un sondaggio tra i propri lettori.
Nell’ordine le leggende più gettonate sarebbero: l’11 settembre fu orchestrato dalla Casa Bianca; Lady Di fu uccisa dagli 007 britannici per impedirne la nuova gravidanza; l’uomo non è mai atterrato sulla Luna perchè la missione fu una messinscena della Nasa; se mangi insieme Mentos e Coca Cola lo stomaco esplode; il mondo è dominato da una razza aliena che ha sembianze umane a cui appartengono George W. Bush e i Reali britannici; l’Aids fu creato a tavolino dall’uomo per sterminare la popolazione gay; Hollywood è in mano a Scientology a partire da Tom Cruise, che ha abbracciato il culto; il pollo fritto provoca la sterilità nella popolazione nera. Roba da mal di pancia...