L’ex calciatore del Milan: «Meglio così, non ci saranno sconfitti»

«Evidentemente a Milano si sono accorti che non c'erano le condizioni per competere con Roma». Gianni Rivera, delegato del sindaco di Roma alle Politiche per lo sport a partire dal 2001, ma anche ex campione di calcio nonché «Pallone d’oro» nel 1969, ha commentato così ieri la decisione del nuovo sindaco Letizia Moratti di ritirare la candidatura meneghina alle Olimpiadi 2016 e rimandare la corsa ai Giochi del 2020. Ma aggiunge: «Noi aspettavamo con fiducia la decisione del Coni. Se Milano ha scelto di proporsi per un'altra volta vuol dire che non si sentiva pronta». A differenza di Roma, che per Gianni Rivera «si sentiva abbastanza tranquilla anche con diversi concorrenti». «A questo punto - conclude l’ex calciatore del Milan - che dire? Meglio così. Non ci saranno sconfitti».