L’ex eurodeputata licenziata su Facebook

Da nominata in pectore a licenziata (si fa per dire). Monica Giuntini, ex europarlamentare del Pd, non entrerà nello staff del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. Per decisione dello stesso governatore, che nella sua pagina Facebook ha chinato la testa di fronte alle critiche che gli erano piovute da ogni lato (soprattutto lato maggioranza, sponda Idv). Simone Siliani resta al suo posto. Anche perché l’ex di tutto (ex presidente del consiglio regionale, ex assessore regionale, ed ex assessore alla cultura della giunta Domenici), ha già firmato un contratto da dirigente e si occuperà degli atti deliberativi. Discorso opposto per la «sacrificata» Giuntini. Disoccupata due volte, prima dalla politica e poi dal governatore. Saranno state pure «ingiuste» le critiche, ma hanno ottenuto l’effetto desiderato.