L’ex finanziere Cusani sarà consulente dell’Unione piloti

Per anni è stato il condannato simbolo di Tangentopoli, ed è il manager che alla fine di Mani Pulite ha pagato di più: condannato a 5 anni e mezzo di reclusione nel processo Enimont, ne ha passati 4 in carcere. In cella Sergio Cusani si è battuto per i diritti dei condannati, e tornato libero è stato più volte consulente dei sindacati. Ora l’ex top manager, a 59 anni, torna sotto i riflettori come consulente dell’Unione piloti, la seconda organizzazione sindacale di categoria, nelle trattative per la nuova Alitalia: ormai da diverse settimane Cusani sta studiando il dossier messo a punto da Intesa Sanpaolo.
L’ex finanziere amico di Raul Gardini torna così a misurarsi con Roberto Colaninno, suo storico «avversario» nei tavoli che contano dell’economia. Negli ultimi anni infatti Cusani ha già pesantemente attaccato Colaninno, sia ai tempi della scalata a Telecom sia per la sua gestione del gruppo Piaggio.