L’ex liberale con la rosa nel pugno

Gira che ti rigira, l’altro Orlando del centrosinistra, Federico insomma, a furia di spostarsi a sinistra un po’ di più è finito tra i radicali. Sì, avete letto bene. Proprio lui, Federico Orlando (nella foto), liberale della prima ora, cronista parlamentare del Giornale montanelliano, poi condirettore di Indro e saltato nell’Ulivo dopo la fatidica «discesa in campo» del ’94, deputato per lo stesso Ulivo, direttore di Europa, organo ufficiale della Margherita, ieri ha preso la tessera radicale. Giro finito, direttore! Oddio, mancherebbe la sinistra estrema, quella dei Pecoraro e di Ferrero o Diliberto. Ce la eviti, please. Preferiamo ricordarla da liberale d’antan. Quantum mutatus ab illo, però...