L’ex magistrato di Mani pulite leader di partito

Antonio Di Pietro, ministro per le Infrastrutture, è nato a Montenero di Bisaccia (Campobasso) il 2 ottobre del 1950. Laureato in giurisprudenza, diventa magistrato nel 1981 e dal 1992 al 1994, quando lascia la toga, è fra i componenti del pool Mani pulite della Procura di Milano protagonista della stagione di Tangentopoli. Nel 1996 è per sei mesi ministro dei Lavori pubblici nel primo governo guidato da Romano Prodi, nel 1998 fonda il movimento Italia dei valori, che confluirà nei Democratici nel 1999 e ne uscirà nel 2000. Nel 2001 si presenta alle elezioni politiche fuori dalla coalizione di centrosinista e ottiene il 3,9%. Nel 2006 entra nell’Unione e ottiene il 3,3%. \