L’EX PM SBOTTA

Voci sempre più insistenti di intesa crescente tra democratici e Casini. Rumors su Mario Monti come futuro premier della coalizione. Così Antonio Di Pietro si trova spiazzato. Lui, unico oppositore, insieme alla Lega, al governo dei tecnici si troverebbe nella stessa alleanza con l’odiato Professore che contesta tutti i giorni. Di Pietro si è stufato e manda un ultimatum al leader dei democrat Pier Luigi Bersani: «È giunto il momento di mettere da parte i dialoghi a mezzo stampa e di confrontarsi in modo formale e ufficiale». L’inizio non è conciliante. «Credo che il segretario di un partito di maggioranza relativa abbia non solo il diritto ma anche il dovere di confrontarsi con i propri partner e insieme proporre un programma al Paese. Si apra un tavolo, un cantiere. Dovrà essere il programma a fare le coalizioni, a distinguere le posizioni dei partiti tra chi potrà far parte della coalizione e chi no».