L’ex rivuole i regali Lui l’accoltella e uccide il suocero

da Latina

La relazione era finita da mesi, avevano provato a convivere dopo che lui, un anno fa, si era trasferito da Santa Maria a Vico (Caserta), a Fondi, nel sud pontino. Si era allontanato per un lavoro come cuoco per mettersi alle spalle una vita di stenti e anche una storia giudiziaria per aver messo un ordigno rudimentale in una caserma dei carabinieri. La vita di Luigi Gaudino, 23 anni, già segnata da problemi con la schizofrenia, da ieri ha assunto una piega ancora diversa. Nella casa che aveva condiviso in via Tempio di Iside con Maria Carmencita De Lucia, studentessa, di 20 anni, ha ucciso il papà di lei, Luciano, di 42, disoccupato, ha gravemente ferito l’ex fidanzata e ha colpito anche il fratello della ragazza, Giuseppe di 18 anni. I tre volevano che restituisse i regali ricevuti durante il fidanzamento.