L’ex sindaco Ds si ricandida: ma corre con il Pdl

Il ribaltone fa discutere. Il sindaco uscente di Russi, in provincia di Ravenna, Pietro Vanicelli, correrà alle prossime elezioni amministrative sotto la bandiera del centrodestra, sostenuto da Pdl ed Udc, ma non dalla Lega Nord. Ma il punto della discordia qui non sono le alleanze: perché Vanicelli alle scorse elezioni era stato eletto primo cittadino nelle fila dei Ds. Dimessosi dal Pd nel gennaio scorso, oggi è diventato con disinvoltura il «volto nuovo del centrodestra». E per molti in regione rappresenta l’esito di una battaglia contro «il conservatorismo del Partito democratico in Emilia Romagna». Vanicelli è disposto a lottare per strappare il Comune ai suoi ex compagni di maggioranza; ma non è un caso isolato sul territorio, dove ormai vacillano antichi equilibri. A Cervia, la candidatura a sindaco di un esponente del Partito Repubblicano, Moraldo Fantini, ha rotto i tradizionali assetti che vedevano il Pri alleato innaturale della sinistra.