L’Expo 2015 oggi in Consiglio dei ministri

Anche l’ex major di New York Rudolph Giuliani con Palazzo Marino: «Una città meravigliosa»

Giannino della Frattina

Ore decisive per la candidatura di Milano all’Expo internazionale del 2015. Interpellato dall’agenzia Omnimilano, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Enrico Letta ha confermato che oggi «il governo porterà la questione in Consiglio dei ministri». Un primo esame del fascicolo già raccolto e a cui tanto tiene il sindaco Letizia Moratti, grande sponsor della manifestazione che in molti vorrebbero vedere organizzata all’ombra della Madonnina.
Ieri, intanto, Milano ha guadagnato un nuovo alleato. È Rudolph Giuliani, l’ex sindaco di New York arrivato per una visita di qualche giorno in città. In mattinata l’incontro a Palazzo Marino e al termine la proposta fatta all’ex primo cittadino della Grande mela che di Milano è già cittadino onorario. «Ho espresso a Giuliani la possibilità che Milano sia candidata all’Expo 2015 - racconta la Moratti - e lui ha accettato di entrare nel comitato d’onore se Milano sarà la prescelta». «Milano è una bella città», le parole di Giuliani che, accompagnato dalla consorte, si è presentato con il classico pacchettino azzurro acqua di Tiffany. «Sono ammirato dalla bellezza e dal calore della sua gente - aggiunge -. L’altra sera sono stato dopo due anni al teatro alla Scala ed ora che la ristrutturazione è stata completata io come i milanesi sono orgoglioso di questo teatro. Sono sicuro che Milano avrà un futuro meraviglioso». Con Giuliani, ha raccontato al termine dell’incontro il sindaco Moratti, «abbiamo parlato di un progetto che Milano sta avviando per la creazione di un network di città che collaborino su temi specifici», nella fattispecie su «prevenzione e sicurezza in diversi settori, dall’alimentare, alla salute, alle emergenze naturali». «Abbiamo chiesto a Giuliani di avere una collaborazione su questi temi - conclude -. Collaborazione che lui ci ha promesso».