L’hub cattura gente ma i voli se ne vanno

Aumentano i passeggeri, ma i voli rischiano di «traslocare» a Roma. È lo strano destino di Malpensa, aeroporto intercontinentale nel cuore della pianura padana (al Nord è venduto il 70 per cento dei biglietti aerei italiani), penalizzato dalla crisi Alitalia. La compagnia, su pressione degli enti locali laziali, potrebbe trasferire alcuni voli internazionali da Malpensa a Fiumicino. Un’idea criticata da sindacati, Comune e Regione. Il governatore Roberto Formigoni ha chiesto chiarimenti al governo. A Malpensa, intanto, nei primi otto mesi del 2006 i passeggeri sono aumentati di 200mila unità.