L’idea del sesso in sette scrittori outsider

Sette vicende di sesso: pesante, paradossale o trucido. E il lettore di Pene d’amore. Sette racconti erotici (Guanda, pagg. 212, euro 15; a cura di Gianni Biondillo) non commetta lo sbaglio di scambiare queste storie per segnali d’una caduta di freni inibitori per sette autori nostrani che si sarebbero decisi, finalmente, di raccontare l’eros dalla parte maschile. Non ci sono, credo, repressioni pregresse. Ci sono, unicamente, degli immaginari erotici chiamati a riversarsi sulla pagina. La domanda giusta è: hanno, quegli immaginari, la forza di modificare stili, strategie narrative? Qui il lettore risponda. Con l’accortezza di evidenziare che ogni racconto è risolutamente diverso dall’altro. Dunque, è diverso l’eros generatore. È una monade. Unica. Alla faccia dell’omologazione delle teste.