L’imam espulso ora chiede aiuto a Blair

da Londra

Omar Bakri, un predicatore islamico dichiarato indesiderabile dalla Gran Bretagna nel 2005 a causa delle sue posizioni estremiste, ha cercato di salire su una nave militare britannica per lasciare il Libano, ma è stato respinto in quanto è un cittadino straniero. Fallito questo tentativo si è rivolto all’ambasciata del Regno Unito a Beirut per chiedere un visto, ma non ha ricevuto alcuna risposta.
Bakri, 46 anni, è di origine siriana ma ha un passaporto libanese. Ha vissuto nel Regno Unito dal 1986 allo scorso anno, quando si è precipitosamente allontanato per non essere incriminato per apologia del terrorismo. Le autorità di Londra, approfittando della sua uscita volontaria, lo hanno subito dichiarato indesiderabile vietandogli il ritorno.