L’imam: «Pronti a fare il leasing per la Moschea»

Al via alla campagna acquisti. No, non si tratta di calcio mercato. Mercato sì, ma immobiliare. Il centro islamico di viale Jenner sta cercando un’area - pubblica o privata - da comprare, per poter costruire la moschea. A vestire i panni di agente immobiliare il prefetto Gian Valerio Lombardi, impegnato a disegnare una mappa di terreni adatti. L’unico requisito posto dagli islamici, infatti, è che la nuova sede sia bene collegata dai mezzi pubblici. Centro o periferia, a questo punto, poco importa. Intanto la prossima settimana è stato fissato un tavolo con Comune, Provincia, Regione Asl per discutere la questione. Il presidente del centro islamico di viale Jenner, Abdel Hamid Shaari, intanto, chiede al Comune di «mettere sul tavolo le sue proposte» e prepara economicamente l’operazione: «La nostra religione non ci consente un mutuo - spiega - ma un leasing sì, speriamo poi di riuscire a pagare le rate, lo farebbero i fedeli il venerdì».