« L’impiccagione di Saddam sembra vendetta»

New York. Il presidente americano George W. Bush ha detto ieri che la caotica esecuzione di Saddam Hussein assomigliava a «un assassinio per vendetta» e ha dimostrato che il governo iracheno di al Maliki «deve ancora maturare». Bush ha criticato l’esecuzione dell’ex raìs il giorno dopo l’impiccagione di due gerarchi del deposto regime. «Sono deluso per come sono stati maldestri, specialmente con Saddam», ha detto Bush in una intervista alla Pbs. Il presidente ha aggiunto di aver espresso a Maliki il suo disappunto: «Avete dato un messaggio confuso, avete condotto un processo e dato a Saddam la giustizia che lui non aveva dato ad altri. Ma quando è arrivato il momento dell’esecuzione è sembrato un assassinio per vendetta. E avete mandato un messaggio contraddittorio al popolo Usa e al resto del mondo», ha detto Bush.