«L’imprenditore capace sta con il centrodestra»

da Milano

Chi ha voglia e capacità di fare sta con il centrodestra. Chi si schiera con l’Unione è incerto e non crede ai grandi progetti. Parola di Michela Vittoria Brambilla, presidente dei Giovani imprenditori di Confcommercio e candidata nella lista di Fi nella circoscrizione Veneto 1. «Il mondo dell’economia vuole che il governo Berlusconi possa continuare nel suo processo di modernizzazione del Paese - sostiene Brambilla -. Quello che è successo la settimana scorsa a Vicenza l’ha dimostrato. La spina dorsale dell’economia nazionale, costituita dalle piccole e medie imprese, non vuole schierarsi con l’Unione e vuole avere il coraggio di non interrompere il risanamento del Paese. La tentazione di cambiare strada è tipica di chi è incerto, di chi non crede ai grandi progetti».
«Il mondo delle Pmi - ha aggiunto - vuole poter operare in un Paese più moderno, che possa continuare sulla strada avviata da Berlusconi con un mercato del lavoro finalmente riformato che già tanto di positivo ha prodotto per i lavoratori e per le imprese».