L’imprevedibile Mozart piace anche nella commedia musicale

Ce lo diciamo ancora una volta? Ma sì: Mozart, nostro fratello misterioso. Sempre vicino, sulle nostre strade, anche nei modi più imprevisti. Ad esempio, ai Pomeriggi Musicali riprendono una commedia musicale d'Autore intitolata a lui, evocato quando ragazzo a Parigi aveva forse qualche amore, molto entusiasmo e un poco di malinconia.
Datata 1925, testo di Sacha Guitry, musica di Reinaldo Hahn, nota in Italia per le recite al Carnevale di Venezia 1982, ritradotta e ridotta a sequenza di momenti scenici liberty con inutile birignao d'epoca da Gabriele Duma, ma con il canto in francese, fra tendaggi e proiezioncine, è diretta con garbo e mimo di direttori famosi genere Karajan & Melachrino da Francesco Maria Colombo, e rivela due talenti, l'esuberante nera protagonista Lauren Michelle Criddle, dal fascino ambiguo dell'adolescenza e l'elegantissima ballerina Valentina Moar.