L’inarrestabile ascesa dell’operaio tessile nato il giorno di Natale

Savino Pezzotta è nato il 25 dicembre 1943 a Bergamo. Operaio tessile presso la Reggiani Spa dal 1959 al 1974, s’è iscritto alla Cisl nel 1964. È stato operatore sindacale della Filta-Cisl dal 1974 al 1978 con l'incarico a seguire la cooperazione ed ha avviato la costituzione di cooperative di produzione-lavoro nell’ambito del settore tessile e abbigliamento. Dal 1979 al 1983 è stato segretario territoriale della Filta. È stato eletto segretario regionale della Cisl Lombardia nel 1993, e ha lasciato l’incarico nel dicembre 1998. Dal gennaio 1999 è entrato a far parte della segreteria confederale con funzioni di vicario del segretario generale della Cisl. Nel dicembre 2000 è stato nominato segretario generale della Cisl. Consigliere del Cnel nella VII Consiliatura, il sindacalista sembra attratto dalla politica. I rumors lo davano in corsa per uno scranno al Senato, nelle file della Margherita. Regista dell’operazione, un suo predecessore, Franco Marini, deus ex machina del partito di Rutelli. Poi, giovedì scorso, il «no grazie». Il sindacalista dovrebbe rimanere alla guida della Cisl fino alla metà del 2007.