L’incarico Il Csm nomina Alfonso Marra nuovo presidente della Corte d’appello

Il plenum del Csm ha nominato nuovo presidente della Corte d’appello di Milano Alfonso Marra, che ha battuto Renato Rordorf, consigliere alla Corte di Cassazione. Marra, 72 anni, campano di Cicereale Cilento, attualmente presidente della Corte d’appello di Brescia, ma a lungo magistrato a Milano (prima come pubblico ministero, poi come presidente di sezione) era sostenuuto dal centrodestra (unicost e mi). Rordorf, napoletano di 65 anni, consigliere di Cassazione, sostenuto dalla sinistra (Md e Unicost), è uno specialista in reati economici tanto che è stato anche consigliere Consob. Alfonso In commissione, il Csm si era diviso alla pari , 3 a 3 ( a favore di Marra aveva votato anche il laico del Pdl Michele Saponara). Rordorf e Marra concorrevano per il posto di presidente della Corte d’appello lasciato libero da Giuseppe Grechi, andato in pensione l'estate scorsa. È la seconda casella che va a posto nel risiko delle poltrone milanesi, dopo la nomina all unanimità di Manlio Minale a procuratore generale. Ora resta la gara per procuratore della repubblica. Una poltrona per 17 concorrenti, tra cui Armando Spataro (a capo dell’antiterrorismo), Ferdinando Pomarico (a lungoa capo della Dda del capoluogo lombardo) e Nicola Cerrato, già e oggia a capo del dipartimento che si occupa di infortuni sul lavoro, reati ambientali e colpe mediche.