L’inchiesta Ambra Jovinelli, il sequestro non ferma il teatro

Sequestrate le mura dello storico teatro Ambra Jovinelli, che continua però la sua programmazione. Il provvedimento è stato messo in atto ieri dagli agenti della Guardia di Finanza nell’ambito dell’inchiesta su presunte truffe immobiliari che vede indagato il presidente del Siena Calcio, Giuseppe Lombardi Stronati, il quale attraverso una sua società gestisce anche il locale di via Guglielmo Pepe all’Esquilino. Non ha nulla a che fare con l’inchiesta invece la società Ambra Jovinelli s.r.l., affittuaria delle mura all’interno delle quali si svolge l’attività del teatro. La direzione del quale, attraverso il direttore artistico Serena Dandini, sottolinea che «la programmazione del teatro non subirà alcuna variazione».