Dopo l’incidente vigile abusa di una minorenne

Violenza sessuale negli uffici della polizia di Bresso. Si salva con un sms

Dopo l’incidente stradale le ha chiesto il numero di cellulare. E l’ha chiamata, dicendole che aveva bisogno dei suoi documenti. È andata a prenderla, e l’ha portata negli uffici della polizia locale di Bresso. E lì avrebbe tentato di violentarla. Per questo, un vigile del comune dell’hinterland milanese è indagato con l’accusa di violenza sessuale aggravata. La ragazza, infatti, è minorenne.
L’aggressione sarebbe avvenuta la notte tra il 17 e il 18 maggio. La giovane - stando alla denuncia presentata ai carabinieri - quando ancora era nell’auto dell’agente è riuscita a mandare un sms a un amico, che è intervenuto e l’ha salvata. Il vigile è stato immediatamente sospeso dall’Amministrazione. Ma, in passato, si sarebbe reso responsabile di altri due episodi di abusi, uno dei quali nei confronti di una bambina di 13 anni.