L’incredibile «Hulk» di Lee diventa (anche) romantico

Una volta Bruce Banner diventava Hulk solo quando si arrabbiava, ora anche quando si emoziona. Alla prima mondiale della pellicola, dove gli applausi a scena aperta hanno accompagnato la proiezione all'interno del Gibson Amphitheatre negli Universal Studios, si è già capito. «L'incredibile Hulk» al contrario di quanto accaduto con l'ultimo film diretto da Ang Lee, oggi protagonisti Edward Norton e Liv Tyler, pare avrà un gran successo. E anche se gli inseguimenti, le esplosioni, le scene spettacolari, gli effetti speciali e tutti gli ingredienti dei film sui supereroi sono tantissimi, la pellicola è soprattutto una storia d'amore tra Norton, autore anche della sceneggiatura e Liv Tyler... Nel fumetto originale lo scienziato Bruce Banner, restava vittima di un incidente che lo avrebbe esposto ai raggi gamma e quindi trasformato in Hulk. In questa versione, non c'é l'incidente e l'origine dei poteri di Banner va ricercata in un esperimento militare terminato male. Verità e finzione si mescolano in «Corazones de mujer» , il film culturalmente apolide, presentato all´ultima Berlinale e realizzato sotto pseudonimo collettivo da Davide Sordella e Pablo Benedetti, che racconta il viaggio di due giovani - Zina, di origine marocchina, e un travestito che si fa chiamare Shakira ed è il miglior sarto di vestiti arabi di Torino - dall´Italia a Casablanca, dove la ragazza conta di risolvere il problema della perduta verginità.
In sala anche «Go go Tales» diretto da Abel Ferrara che per l'occasione ha voluto nel cast Asia Argento (coraggioso il suo bacio ad un rottweiler), Bob Hoskin, Stefania Rocca e William Defoe e ha ambientato in un nightclub di spogliarelliste di Manhattan, la storia di Ray Ruby, il proprietario sognatore,che per risolvere i suoi debiti decide di tentare la carta della lotteria. In arrivo anche «Hannah Montana», il film evento diretto da Bruce Hendricks che segue il tour dello spettacolo Hannah Montana in sessantanove città concluso nel cuore di Disneyland; «Lower city», regia di Sergio Machado, storia di tre amici alla ricerca di un modo per sbarcare il lunario; «Savace Grace» di Tom Kalin, la vera storia della giovane squattrinata Barbara giovane sposa del magnate Brooks Baekeland, aitante erede della fortuna accumulata dal padre, Leo, inventore della bakelite.