L’industria del cinema: scaricati dal governo

«Lo Stato ci ha ufficialmente abbandonato». È la denuncia dell’Anica, l’associazione che riunisce le industrie cinematografiche. Dopo la notizia che il cosiddetto decreto salva-cinema è stato fatto decadere, l’Anica commenta: «Dispiace che un governo che aveva annunciato grandi cambiamenti nel settore e riforme epocali dimostri che per il cinema non ha alcun interesse». L’Anica ha annunciato che parteciperà con le altre associazioni del settore alla manifestazione di protesta prevista per il prossimo 14 ottobre.