L’inflazione in agosto resta al 4 per cento

Roma. Il tasso d’inflazione resta anche ad agosto su livelli di guardia, sopra il 4%. Ma rispetto a luglio il carovita, che già a partire dallo scorso ottobre ha continuato a galoppare facendo balzi in avanti di mese in mese, dovrebbe prendersi una pausa e rimanere stabile. È questo il quadro che esce dalle previsioni degli analisti, in attesa che l’Istat diffonda la stima ufficiale il 29 agosto. In base alle proiezioni degli esperti di settore, l’inflazione per il mese in corso dovrebbe attestarsi al 4,1%, lo stesso livello registrato a luglio. Ma la proiezione spalmata sull’intero 2008 rimane vicina alla soglia del 4%. Alimentari ed energia restano in tensione e continuano a spiegare, in gran parte, perché il carovita, misurato su base annua, resti così elevato. Agosto mostra, però, una sostanziale stasi rispetto al mese precedente.