L’informazione «commestibile»

Il mese di febbraio è stato movimentato da due «eventi» culturali particolari. Il primo è la rassegna cinematografica «Cinetica» con cui i giovani del Movimento per la Vita e Cineguida offrono momenti di riflessione e confronto sul tema della «vita». Il secondo è l'incontro seguito da cena con cui il Volano e Slow Food affrontano il tema «aviaria». Due «eventi» che seppure diversi affrontano il tema culturale e l'attualità con il sistema dell'aggregazione e non della «cultura per pochi». Sistema che la gente ha mostrato di gradire molto. Sistema che permette di uscire fuori dagli schemi della conferenza tradizionale per mettersi veramente al servizio della comunità. Per capire questo basta pensare all'occasione offerta da «Cinetica» per approfondire e discutere insieme nello spirito della dialettica temi scottanti come la Vita, attraverso la visione di un bel film. O ancora alla testimonianza che può dare una cena a base di Volatili in un clima da «Caccia al Pollo». Clima che sta portando ad una situazione veramente difficile per tutti gli operatori del settore. Operatori seri che si sobbarcano i costi della «Qualità certificata» e poi si ritrovano colpiti da una delle più gravi crisi del dopoguerra. Crisi non Italiana, crisi che arriva da quella «Nuova Frontiera» così piena di opportunità ma così avara di regole.