L’Inghilterra gioca fino al 2010 per beneficenza

La Nazionale inglese non vincerà i mondiali dal ’66, ma fuori dal campo vince per cuore e generosità: fino al 2010 infatti, i bianchi doneranno tutti i compensi delle partite disputate ad associazioni benefiche. L’accordo è stato siglato dalla Football Association che si impegnerà in altre attività di sostegno per fondazioni in aiuto dei reparti pediatrici degli ospedali inglesi. «Ciascuno di noi cerca di aiutare chi ne ha bisogno - dichiara il capitano Terry - ma questa iniziativa è diversa: vogliamo contribuire tutti assieme e sensibilizzare la gente». Obiettivo minimo della raccolta: un milione e mezzo di euro. Un gesto significativo, in controtendenza con la moda dei rifiuti alle chiamate e le querelle fra nazionali e club.