L’iniziativa Oltre 1500 prodotti certificati del Lazio in vendita alla Coop

Vini Doc Igt, prodotti da forno, conserve, olio. E ancora formaggi, salumi, ortaggi e dolci tipici. Sono oltre 1500 i prodotti regionali certificati che compongono il carnet di «Lazio qualità spesa bene», iniziativa promossa dalla Regione Lazio, presentata nei giorni scorsi persso l’Enoteca Palatium di via Frattina. I prodotti verranno commercializzati in 150 punti vendita Coop, coinvolgendo circa 121 produttori locali di tutta la Regione. Scopo dell’iniziativa è valorizzare e commercializzare le specialità enogastronomiche laziali in 150 punti vendita Coop in Toscana, Lazio, Umbria e Campania. Partner dell’evento Unicoop Tirreno e Arsial. «L’accordo tra assessorato all’Agricoltura, Arsial e Unicoop Tirreno - afferma l’assessore all’Agricoltura, Daniela Valentini - nasce dalla volontà di rilanciare l’agricoltura regionale attraverso una nuova politica integrata di filiera. Questo significa non solo diffondere la conoscenza delle tante produzioni tipiche del nostro territorio, ma sostenere concretamente le aziende nella fase di commercializzazione e di conquista di nuovi mercati». A oggi la cooperativa Unicoop Tirreno conta 210 fornitori laziali, il 24 per cento del totale, per un giro d’affari di circa 80 milioni di euro. «Un’iniziativa - prosegue Valentini - volta a realizzare e a creare nuovi sbocchi commerciali. Coop fornisce un occasione unica per farsi conoscere al grande pubblico e, da parte sua, potrà arricchire la propria cultura alimentare con nuove prelibatezze e ricetti composte da sapori genuini e caratteristici. «Attraverso questo accordo con la grande distribuzione - ha aggiunto il commissario straordinario Arsial Massimo Pallottini - siamo convinti di interpretare al meglio il ruolo che, in questo settore, la nostra Regione può assumere come produttore di qualità, sostenendo al tempo stesso il reddito degli agricoltori e il potere di acquisto delle famiglie».