L’inquinamento è in «calo»

Il Pm10 è in calo ma in via Juvara, in una delle due centraline dell’Arpa attive in città, resta oltre la soglia di attenzione. Le polveri sottili hanno raggiunto sabato (ultima misurazione ufficiale) i 52 microgrammi per metro cubo. È stato il settimo giorno consecutivo con livelli superiori al limite di attenzione fissato a 50 microgrammi.
Le cose sono andate meglio, invece, al Verziere. Il livello del Pm10 qui si è fermato a 31 microgrammi al metro cubo, restando quindi al di sotto della soglia di attenzione. È successo lo stesso a Vimercate (41 microgrammi) e Cantù (47). La soglia critica è stata invece superata ad Arese (102 microgrammi, il valore più alto registrato in provincia), a Pioltello (60) e infine a Meda (78 microgrammi). Se si toglie il brusco calo dello smog seguito alla nevicata della notte del 2 dicembre, il livello dell’inquinamento atmosferico staziona oltre i limiti dall’inizio del mese.
Per i prossimi giorni il bollettini dell’Arpa, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, prevedono «condizioni atmosferiche stabili prima o solo debolmente perturbate su tutta la Lombardia». Ci sarà una «discreta ventilazione» che non dovrebbe causare però «variazioni di rilievo nelle concentrazioni degli inquinanti». Per oggi, il centro meteo dell’agenzia regionale prevede cielo «sereno o poco nuvoloso». Nel corso della giornata aumenterà la nuvolosità a partire dal sud della Lombardia. Quanto alle temperature, in tutta la pianura lombarda le minime oscilleranno intorno a -2 gradi, le massime non supereranno i sei.
Per domani, invece, gli esperti del meteo prevedono cielo nuvoloso nella parte pianeggiante della regione e sereno sul nordovest della Lombardia. Nella giornata si assisterà poi a una diminuzione della nuvolosità. Le minime e le massime si alzeranno leggermente rispetto al giorno prima. Una situazione di stabilità, dunque, che dovrebbe mantenere il Pm10 sui livelli raggiunti.