L’insenatura dell’antico borgo marinaro nella rassegna didattica al Castello di Nervi

«L’insenatura del Borgo marinaro di Nervi» è il tema della mostra che verrà inaugurata oggi alle 15 nelle sale del castello di Nervi al porticciolo (passeggiata Anita Garibaldi 22) con apertura in due fasi. Nella prima, da oggi e fino a domenica 19, l’orario è dalle 15 alle 18 nei giorni feriali, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 sabato e domenica. La seconda, invece, va da lunedì 20 e fino a domenica 3 dicembre, con apertura dalle 15 alle 18 sabato e domenica. Per visite scolastiche e prenotazioni, si può telefonare dalle 9 alle 12,30 ai numeri 010.5579850 e 010.5579829.
La mostra esamina la struttura dell’insenatura di Nervi mostrando che il primo nucleo abitato del borgo fosse abbastanza distante dalla riva per non subirne le conseguenze, ma avesse la possibilità di usufruire di un’ampia spiaggia per il ricovero delle barche e per le attività marinare dell’epoca. In origine l’arenile era molto più ampio e soprattutto aveva una cornice di scogli che lo difendeva dai marosi.
Il Castello di Nervi, invece, completato nel 1561, venne costruito a difesa delle ricorrenti scorrerie barbaresche che erano causa di razzie, incendi e distruzioni, oltre al fatto che i paesani locali venivano ridotti in schiavitù. Memorabile l’assalto a Recco del 1557.