L’insolito volto mediterraneo della perla del Canton Ticino

Ad una manciata di chilometri dal confine con l'Italia, adagiata mollemente sulla riva nord del lago, Lugano, città cosmopolita e arcinota a tutti per essere un centro nevralgico finanziario, ci sorprende grazie ad un'atmosfera tipicamente mediterranea.
Circondata da cime panoramiche che invitano ad escursioni e appoggiata su una delle rive lacustri più suggestive, la città è tutta da scoprire tra parchi, giardini fioriti, ville ed edifici storici. Un programma ghiotto ed intenso accoglie il turista per tutta la stagione estiva. Escursionisti, amanti della musica jazz, dell'arte, o semplicemente desiderosi di passare un tranquillo weekend in uno degli incantevoli resort della zona…qui ce n'è veramente per tutti i gusti.
L'arte la fa da padrona: a circa 10 minuti di auto, Montagnola, piccolo borgo sopra Lugano, ospita, in quella che fu la sua ultima casa, il Museo di Herman Hesse (www.hessemontagnola.ch). Nel 50° della scomparsa dell'artista di «Siddharta» e «Narciso e Boccadoro», un ricco programma attende gli amanti del'eclettico romanziere, poeta ma anche pittore. Da non perdere le letture settimanali in lingua italiana nel giardino interno formato mignon.
Proprio di fronte a Lugano, raggiungibile solo via battello, il Museo delle Dogane Cantine di Gandria (www.musee-suisse.ch/i/gandria): direttamente al secondo piano si trovano gli incredibili strumenti usati da contrabbandieri e bracconieri, ma anche una curiosa documentazione sui trucchi più raffinati. Da qui parte una panoramica escursione, non propriamente per principianti, che porta fino a Caprino. Le fatiche della camminata possono essere egregiamente ritemprate in uno dei grotti che costellano il percorso. Uno tra tanti: il Grotto dei Pescatori a Cantine di Caprino (+41(0)91 923 98 67). Tipici della zona, questi locali sono un tripudio di salumi nostrani, formaggi d'alpeggio e polenta, il tutto innaffiato da un merlot vinificato in rosso, che nelle versioni in barrique raggiunge livelli qualitativi notevoli. Per i più pigri, basta una breve passeggiata attraverso Via Nassa e Via Pessina, le vie più glamour della città e tempio consacrato alle griffe internazionali. Due gli indirizzi. Per i choco-addicted, il Grand Café Al Porto (www.grand-cafe-lugano.ch): cedere alla tentazione di truffe, praline e pasticcera mignon, oltre ad ottimi pani sarà un gioco da ragazzi. Per fare incetta di vini e prodotti tipici la palma della gastronomia va senza dubbio a Gabbani (www.gabbani.com), storico marchio simbolo della città, che oggi vanta anche un design hotel. Ma il vero clou dell'estate è il celeberrimo Estival Jazz (www.estivaljazz.ch), una kermesse giunta ormai alla 34° edizione che accoglie, nel primo weekend di luglio, i grandi protagonisti della scena contemporanea insieme ad artisti emergenti. Ovviamente la fanno da padrone le grandi star del jazz, da Sheila E, mitica batterista di Prince, a Michael Camilo, ma un posto d'onore spetta anche alla World Music: ed allora ecco salire sul palco Dr John, ultimo Grammy nel 2008 per il suo blues superlativo, RubenBlades, con l'orchestra di Roberto Delgado, Salsa a 5 stelle e per finire la Disco Music anni ’70 - ’80 impazzerà con i faboulous Chic con, alla testa, Neil Rodgers. Indimenticabile il suo contributo ai mitici successi degli anni ’80: da Upside Down di Diana Ross a Like a Virgin di Madonna. Non solo Jazz e World Music, però…. Per gli appassionati di musica classica ecco servito fino al 30 giugno il succulento Progetto Martha Argerich, in coda al Lugano Festival (www.luganofestival.ch): e, udite udite, quest'anno la «senora de la música argentina», punta tutto sui giovani talenti.
Tante, tantissime le proposte per un soggiorno indimenticabile: all'Hotel Lido Seegarten (www.hotellido-lugano.com) potrete nuotare nell'ampia piscina con accesso diretto al lago e una magnifica vista sul golfo e sul Monte San Salvatore. Al suo fianco il ristorante La terrazza propone alta cucina con particolare attenzione alle materie prime. Prezzi a partire da 270 CHF per la doppia e cena sui 60 CHF a persona. Un consiglio: a Lugano andateci il primo weekend di luglio, quando, oltre al suddetto Estival Jazz, potrete godere di una delle location più lussuose della zona: apre i battenti infatti proprio in quella data il Resort Collina D'oro (www.resortcollinadoro.com), vero tempio del lusso a 360°. Le premesse sono, a dir poco, allettanti…si sussurra che questo diventerà ben presto il paradiso del luxury well being: pernottamento minimo di 4 notti e potrete beneficiare anche di uno spazio cantina privato. Punta di diamante la SPA Well Aging: la medicina tradizionale insieme all'orientale e la cinese promettono miracoli nella lotta all'invecchiamento.
Info:Ente Turistico del Luganese tel. +41(0)58 866 66 00 info@luganoturismo.ch www.luganoturismo.ch; www.myswitzerland.it.