L’insostenibile Travaglio dell’«Unità»

L’Unità di Concita De Gregorio? «La grafica è migliore, ma il formato ridotto la fa sembrare povera», racconta Marco Travaglio (nella foto) in un’intervista a Novella 2000. I contenuti? «Io e il direttore abbiamo sensibilità diverse, lei è più sui temi sociali. Stimo Concita, mi piace quando scrive di politica. Meno quando scrive di mamme e bambini». Forse non tutti sanno però che Travaglio non lavora solo ad Annozero ma è anche una firma dell’Unità di cui critica il direttore e che definisce «povera». Non è bello sputare nel piatto in cui si mangia ma Travaglio è abituato a non negarsi nulla. Commenta anche le voci che annunciano in chiusura l’allegato satirico dell’Unità definendolo noioso. Salva però, bontà sua, Ellekappa e Stefano Disegni. Beati loro...